Zone erogene uomo quali sono e come stimolarle per far godere il vostro partner

zone erogene uomo

Zone erogene uomo, il petto

Zone erogene uomo, quali sono e come stimolarle? Ecco cosa fare se vuoi migliorare l’affinità erotica con il tuo partner.

Zone erogene uomo, il piacere erotico non va dato per scontato: anche quando sembra che il partner stia godendo, in realtà potrebbe trattarsi di sensazioni poco forti e intense. Stimolando nel modo giusto alcuni punti del corpo, invece, il piacere può diventare esplosivo.

ZONE EROGENE UOMO QUALI SONO E COME STIMOLARLE

Partiamo dalla testa, una delle zone erogene più intense e delicate: prova ad accarezzare i capelli del tuo uomo grattando delicatamente il cuoio capelluto con le unghie, di sicuro noterai una sua piacevole reazione.

La zona tra la nuca e le orecchie è un’altra zona che, stimolata nel modo giusto, provoca sensazioni intense.

Accarezzare le orecchie, invece, per alcuni uomini ha un effetto eccitante, per altri invece è rilassante e potrebbe essere il gesto più adatto da fare prima di mettersi a dormire.

La fronte è una zona del corpo ricca di terminazioni nervose, e può essere stimolata delicatamente sia con le labbra che con le dita. Una stimolazione delicata favorisce l’attivazione degli “ormoni del benessere” come la serotonina e la dopamina.

La mente è la zona erotica per eccellenza, in grado di accendere le reazioni di tutto il corpo, quindi mai sottovalutare la potenza dell’attrazione mentale tra due persone! Prova a sussurrare qualche parola osé al tuo uomo mentre state guardando un film: la reazione, in genere, è immediata!

Scendendo più in basso troviamo il retro delle ginocchia, prova a baciarle e accarezzarle.

La schiena va toccata con la punta delle dita fino ad arrivare alla zona finale della colonna vertebrale, cioè l’osso sacro.

La zona pelvica e l’interno cosce possono essere stimolate anche con le labbra: il perineo, per esempio, è una parte molto sensibile e all’uomo piace essere toccato lì.

Un’altra zona erogena è il petto: prova a soffermarti con le dita a giocherellare con l’ombelico e soffia dolcemente verso il collo.

Goditi la sua piacevole reazione e quello che verrà dopo.